Avido

Discografia Ufficiale - Sir Oliver Skardy
Loading the player...

Reggae classico, ritmato e con un lungo solo di chitarra finale di Francesco Duse su cui Skardy non le manda a dire a questa classe dirigente avida che si arricchisce senza badare alla povertà crescente tra la popolazione.

Contatore ascolti : 1513
Testo : Avido

Recorded by Sir Oliver Skardy

AVIDO

Music by Andrea Manzo - Roberto Pettenello / Lyrics by Skardy

Mi no fasso un casso, lavora ti par mi
no che me serve ma el mondo va cossì
go i titoli in borsa che lavora come un folpo
lavora ti finchè ti fa un colpo

Camina, lavora ti al posto mio
fasso 'na vita che me la invidia anca Dio
so circondà da done ormai perennemente
mi no ghe chiedo niente, lore che me la tira drio

Refrain:
Avido, avido, avido
solo così mi sento libero
co i me gianisseri fassemo scoribande
se ingossemo e ve lassemo in mudande

El me uficio se ciama piscina
ve chiedo un sacrificio compreme la cocaina
carichi pesanti, turni massacranti
xe cossi che el me impero tira ‘vanti

Se lasso casa i me dipendenti
fasso cassa e mercati contenti
la vita altrui cosa vuoi che sia
chiedete al popolo, conta meio la mia

Refrain

E la gente ridotta a cartoni
par dei nababbi che se gratta i coioni
ribelarse saria troppo fassie
da no meravegiarse se qua i ghe dixe grassie

Cresse i pressi ti risci el salasso
a quei co i bessi no ghe ne ciava un casso
nababbo sia fatta la tua volontà
a costo de desfar ‘na civiltà

Refrain

Questo sito utilizza Cookies per migliorare la tua esperienza di navigazione. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie clicca qui
  Proseguendo la navigazione acconsenti all'uso dei cookie. Continua